Cos’è il CPP

Il CPP è un programma di intervento per la modulazione della rabbia e dell’impulsività in bambini e ragazzi, nasce negli Stati Uniti ad opera del Prof. J. Lochman - Università dell’Alabama, applicato inizialmente nel contesto scolastico. Si tratta di un protocollo evidence-based per la prevenzione e il trattamento dei comportamenti dirompenti in età scolare, pone le sue basi nel contextual social-cognitive model di Lochman e Wells (2002), prevede una componente per i bambini consistente in 32 sessioni di psicoterapia  di gruppo ed un percorso parallelo di parent-training, sempre in setting di gruppo. Numerosi studi confermano l’efficacia del programma nel ridurre i comportamenti aggressivi e l’abuso di sostanze nei ragazzi anche a distanza di tre anni (Lochman e Wells, 2004; Muratori et al., 2014).

Il Coping Power Program in Europa è attualmente applicato nei centri clinici dell’Università di Utrecht (Olanda) e Università di Stoccolma (Svezia). Vi sono collaborazioni in via
di definizione per sperimentare il modello anche nei centri di psicologia clinica dell’Università di Lisbona e di Atene.

Il Coping Power Program in Italia

Il CPP viene utilizzato per la prima volta in Italia, in ambito clinico, dall’equipe del Servizio "Al di là delle Nuvole" IRCCS Fondazione Stella Maris - Servizio per la Diagnosi e Trattamento dei disturbi del comportamento in età evolutiva. Tale equipe ha tradotto e pubblicato la versione italiana del Coping Power Program. Ad oggi sono stati effettuati numerosi studi di efficacia su tale tipologia di intervento.